mercoledì 24 aprile 2013

La mia Foresta Nera





La foresta nera. Ovvero, come realizzare i desideri di un fidanzato goloso! 
L'altro giorno, guardando Torte in corso su RealTime, abbiamo visto Renato preparare questa torta super golosa...e il mio ragazzo ha esclamato: "la voglio!"
E che non lo accontentiamo? Detto, fatto.

D'altronde questa torta mi riporta dritta in Austria, una terra magica che ho visitato più volte e di cui mi sono innamorata. Innsbruck, Salisburgo, Vienna...tre delle città che più mi sono rimaste nel cuore. La pasticceria austriaca poi offre così tante delizie...la foresta nera è una di queste! E l'ho mangiata più di una volta, quando ancora potevo rimpinzarmi di cioccolato fondente senza problemi :D

Questa però è una foresta nera a modo mio. Le ciliegie fresche sono state sostituite da un'ottima confettura biologica di amarene ricca di bei pezzi di frutta...non c'è traccia di alcool e il cioccolato di guarnizione è al latte, giusto per renderla un po' più "appetibile" per me. Già. Come ho già scritto in qualche altro post, non posso mangiare il cioccolato fondente... e nemmeno il cacao, chiaramente. Però nella torta il cacao c'è, e insomma! Mica posso stravolgere del tutto una ricetta così perfetta nella sua semplicità! Infatti mi sono limitata ad assaggiarla...ed è una vera bomba! Non solo di calorie ma anche di sapori, che sono veramente ben equilibrati.

Sono davvero orgogliosa della mia creazione, davvero tanto!
La trovo molto scenografica e, vi assicuro, è anche ricca di gusto.


Black Forest Cake

125 grammi di farina 00
40 grammi di farina autolievitante
1 cucchiaino di bicarbonato
250 grammi di zucchero
2 uova
125 grammi di burro
185 ml di latte 
60 grammi di cacao amaro

500 ml di panna liquida
3 cucchiai rasi di zucchero a velo
3 cucchiai di confettura di amarene con pezzi di frutta

400 grammi di cioccolato (io al latte, ma provate con il fondente)

mezzo bicchiere di latte + un cucchiaino colmo di confettura per la bagna




In una ciotola setacciate le farine, il bicarbonato e il cacao. 
In un'altra ciotola montate a crema il burro con lo zucchero per qualche minuto e aggiungete poco alla volta le uova precedentemente sbattute velocemente con una forchetta. Unite le "polveri" poco a poco alternandole al latte, sempre sbattendo con le fruste elettriche o la planetaria.

Spennellate di burro fuso una tortiera da 20 cm e rivestitela di carta forno.
Versatevi l'impasto e cuocete per 45-55 minuti a 180°, facendo sempre la prova stecchino.
Sfornate e lasciate raffreddare completamente la torta.

Intanto montate la panna con lo zucchero a velo.
 Preparate una bagna con il latte e un cucchiaino di confettura frullando tutto insieme

Una volta freddata la torta ricavatene 3 dischi.

Componete così la torta.
Prendete il primo strato, inumiditelo con la bagna, spalmate un cucchiaio di confettura e due cucchiai di panna montata. Coprite con il secondo disco di torta e ripetete l'operazione. Arrivati all'ultimo disco, bagnatelo e ricoprite di panna montata tutta la torta con cura.


Per la decorazione con le lastre di cioccolato:
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria. Prendete un foglio di carta forno, tagliatelo a strisce rettangolari e spalmarvi sopra un sottile strato di cioccolato. Ponete le strisce in freezer per 3-4 minuti in modo che riuscirete a staccarle facilmente dalla carta forno e applicarle (velocemente) alla torta. Una decorazione semplice ma di grande effetto!   


Con questa ricetta partecipo al contest di Valy Cake and...
...perchè nelle pasticcerie viennesi questa torta non la puoi mangiare senza un buon tè fumante di accompagnamento!


e al contest di Dolcemente Inventando
...perchè i ricordi d'Austria, assaggiando questa torta, si sono prepotentemente ripresentati alla mente, scaldandomi immensamente il cuore!




21 commenti:

  1. Che bontà!io adoro la foresta nera mi piace molto la rivisitazione che hai fatto! Bravissima!
    un abbraccio
    Ele

    RispondiElimina
  2. Complimenti, è veramente bella! Molto bella anche la decorazione.

    RispondiElimina
  3. ciao cara ma sai che la foresta nera mi piace davvero tanto? inserisco subito, grazie mille!!!

    RispondiElimina
  4. e se è bella! io non la potrei mangiare per altri motivi, ma d'altra parte sarebbe anche un peccato mangiarla,no?!;)
    però io sono irreparabilmente curiosa e mi devi spiegare per bene questa cosa del cioccolato: cioè, fondente e cacao no, ma al latte sì?? :\ perchè?!
    ciao bella!:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah allora...il problema per me sono tutte le sostanze eccitanti: caffè, cacao e se troppo forte anche il tè. Quindi il cioccolato mi fa "male" a seconda della percentuale di cacao che ha...il fondente non lo tollero, quello al latte si perchè è più "leggero" dato che contiene meno cacao e il suo effetto è molto mitigato dal latte :)

      Elimina
  5. Che brava che sei Silvia, complimenti!!

    RispondiElimina
  6. Complimenti Silvia, spettacolare e golosissima!!!!!

    RispondiElimina
  7. Sai che la volevo fare proprio in questi giorni? Bellissima la tua, complimenti!

    RispondiElimina
  8. Oh mamma mia che delizia!!!!!

    RispondiElimina
  9. Ciao,

    passa sul mio blog che c'è un pensierino per te ;-)

    Un abbraccio
    Annartia

    RispondiElimina
  10. Buona, che voglia...si vede che è curata in ogni particolare..è uno spettacolo!!!!

    RispondiElimina
  11. E' super golosa tesoro e l'effetto della 'coperta' al ciocco l'adoro, la uso anche io a volte!
    Vale

    RispondiElimina
  12. Io in Austria son stata solo a Salisburgo (e prima o poi devo rimediare andando anche a Vienna) e mi è rimasta nel cuore. La foresta nera però non l'ho assaggiata in loco ed è un vero peccato perché hai ragione tu: è una vera bomba! :)
    Ti è venuta perfettamente e apprezzo molto il tocco personale della confettura e del cioccolato al latte :)

    RispondiElimina